Le soluzioni Ascom al nuovo DEA dell'Ospedale S. Maria Annunziata a Firenze

L’USL Toscana Centro – una delle più estese ed importanti in Italia con i suoi 5000 kmq di superficie e oltre 1.500.000 di assistiti – ha deciso di implementare le soluzioni per la sanità di Ascom nel nuovo DEA dell’OSMA a Firenze. 

Il nuovo DEA (Dipartimento Emergenza e Accettazione) dell’Ospedale S. Maria Annunziata di Firenze nasce dall’esigenza di concentrare in un’unica struttura competenze professionali di alto livello, alte potenzialità tecnologiche ed elevato comfort. Questo al fine di agevolare i pazienti anche alla luce del nuovo modello organizzativo che prevede la suddivisione dei percorsi all’interno del pronto soccorso in alta, media e bassa intensità assistenziale. Inoltre, con i suoi ambienti molti ampi ed articolati, la struttura necessita di avere soluzioni in mobilità che siano il più efficienti e razionali possibili.

In quest’ottica di tendenza continua all’innovazione, digitalizzazione e razionalizzazione dei workflow in mobilità si inserisce la decisione della struttura sanitaria di dotarsi di alcune delle soluzioni facenti parte dell’Ascom Healthcare Platform. In particolare, la soluzione di chiamata infermiere Telligence, la soluzione software Unite per la gestione in mobilità degli allarmi e l’innovativo smartphone Ascom Myco 3 per supportare le quotidiane attività di cura in mobilità dello staff sanitario.

Ascom Telligence è stato scelto - oltre che per il nuovo e funzionale design dei suoi moduli posto letto - per rispondere alle esigenze delle moderne strutture ospedaliere che richiedono un approccio completamente nuovo ai sistemi di chiamata degli infermieri. Infatti, Telligence è talmente innovativo da rappresentare una nuova categoria di comunicazione sanitaria: il sistema di risposta al paziente.

 

L’USL Toscana Centro – una delle più estese ed importanti in Italia con i suoi 5000 kmq di superficie e oltre 1.500.000 di assistiti – ha deciso di implementare le soluzioni per la sanità di Ascom nel nuovo DEA dell’OSMA a Firenze. 

Telligence permette infatti di semplificare la comunicazione e la collaborazione tra il personale offrendo una gestione efficiente dei compiti e delle chiamate grazie alla moderna consolle touch e al valore aggiunto in mobilità fornito dallo smartphone Myco 3 di Ascom. Myco 3 è un terminale espressamente concepito per l’utilizzo in ambito healthcare con delle caratteristiche di sanificabilità, robustezza e praticità (es. clip posteriore) che ne fanno strumento ideale per supportare gli staff clinici in mobilità.

La caratteristica principale di Telligence è rappresentata dalla possibilità di gestire i flussi di lavoro clinici direttamente presso il posto letto. Lo staff sanitario del nuovo DEA potrà infatti dedicare maggior tempo ai propri pazienti in quanto tale soluzione permetterà loro - tramite la pressione di un semplice pulsante - di restare in collegamento diretto con i colleghi. Il sistema consente di creare nuove attività di routine e condividerle con tutto il reparto. Richieste, aggiornamenti e allarmi verranno inoltrati direttamente dalla camera del paziente a laboratori, farmacie, amministrazione, sicurezza e così via grazie all’integrazione con la soluzione software Ascom Unite. Inoltre, grazie alla speciale configurazione “Staff Assignment” presente in Ascom Unite il personale del DEA - con semplici movimenti del mouse - potrà a proprio piacimento gestire e modificare il flusso delle chiamate in base alla tipologia di allarme e ai turni giornalieri.

ascom-image-

Un momento del training - effettuato dal team Ascom - al fine di mostrare allo staff clinico del nuovo DEA tutte le funzionalità e le caratteristiche delle soluzioni implementate


Processi di cura sempre più razionali ed informati

Data la vastità degli ambienti della struttura del nuovo DEA è stato molto importante l’implementazione di un sistema di integrazione che permette di mantenere flussi di comunicazione ed informazione continui sia tra i membri degli staff clinici in mobilità sia tra staff e pazienti al fine di attuare processi di cura sempre più razionali ed informati.

Dott.ssa Germana Ruggiano

Direttore Reparto di Medicina d’urgenza Ospedale S.Maria Annunziata